NOVE ANNI DI CINEMA INDIPENDENTE SARDO 2005-2013

PRIMA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo)

Era il 28 ottobre del 2005. Alle ore 16.00 la sala della Biblioteca Satta di Nuoro si riempie di gente. Un pubblico curioso, attirato dalla curiosità di un progetto all’epoca decisamente innovativo. La rassegna del Cinema Indipendente Sardo, è stato il primo, inaspettato successo che ha coronato una tre giorni dedicata ai giovani autori indipendenti. Una kermesse nata dall’ispirazione della regista Pj Gambioli e dall’urgenza di creare un momento di incontro e confronto tra le neo-nate professionalità del cinema isolano nella cornice del centro Sardegna, notoriamente isolato rispetto alle coste.

Le serate organizzate per temi: Cinema indipendente sardo delle Donne, il cinema dall’Isola ed il cinema dal Mondo.

La visione dei film è animata da dibattiti ed interventi da parte del pubblico.

 

SECONDA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo)

Era il 17 agosto del 2006. Con rinnovata emozione va in scena la II edizione della Rassegna, con una dedica speciale alla Scrittrice Nuorese Grazia Deledda, commemorata in occasione del 70 anniversario della sua morte e dell’80 anniversario del Premio Nobel.

Il periodo estivo ha permesso l’organizzazione della Rassegna nei bellissimi giardini della Biblioteca Satta di Nuoro, scelta vincente vista la folta presenza di pubblico. Un cinema serale, all’aperto, con sullo sfondo il bellissimo Monte Ortobene è stata l’alternativa alla calura estiva ed un’ottima occasione di incontro e di scambio culturale.

Le serate organizzate per temi: Il cinema delle registe Donne Sarde, il cinema dall’Isola ed il cinema dedicato ai bambini ed ai ragazzi.

La visione dei film è animata dall’intervento dei giovani registi, da dibattiti e domande da parte del pubblico.

 

TERZA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

E’ il 14 settembre del 2007 quando con la III edizione la Rassegna assume il carattere itinerante.

Stavolta è il pubblico che per ogni categoria è chiamato a votare i film migliori che saranno protagonisti delle proiezioni itineranti. Forti del sostegno della Biblioteca Satta, la kermesse è ospitata nei meravigliosi giardini della Sezione Sarda, allestiti per l’occasione per favorire il cinema all’aperto.

Le serate organizzate per temi:  Cinema delle Donne, Cinema dall’Isola e Tradizioni Sarde.

Grazie al sostegno della Provincia di Nuoro, i dodici film più votati sono stati proiettati in 11 comuni della provincia di Nuoro.

 

QUARTA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

E’ il 18 agosto del 2008 data d’inizio della IV edizione del Cinema Indipendente Sardo, per il secondo anno con caratteristica itinerante. Visto il successo della precedente edizione, anche quest’anno il pubblico è invitato a far da giuria popolare e a votare i film meritevoli di far parte del percorso itinerante. Questa formula di partecipazione attiva è stata accolta con maggiore interesse. Immancabile il sostegno della Biblioteca Satta, che anche per questa edizione ha messo a disposizione i meravigliosi giardini della Sezione Sarda, allestiti per l’occasione con tutto il necessario per favorire il cinema all’aperto. Questa edizione è stata caratterizzata dal maltempo, ma la kermesse è stata possibile in quanto avevamo previsto eventuali proiezioni in Auditorium.

Le serate organizzate per temi: Cinema delle donne, Cinema dall’isola e Cinema dal Mondo

Grazie al sostegno delle amministrazioni comunali, la rassegna è stata ospitata in altre 5 piazze.

 

QUINTA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

E’ il 25 agosto del 2009 quando parte la V edizione, per il terzo anno consecutivo in versione itinerante. Forti del sostegno della Biblioteca Satta, la kermesse è stata ospitata nei meravigliosi giardini della Sezione Sarda, allestiti per l’occasione con tutto il necessario per favorire il cinema all’aperto. In caso di pioggia era previsto il trasferimento in Auditorium. Le serate organizzate per temi: Documentari, Cinema di Finzione, Film Stranieri in lingua originale. Per quest’ultima occasione abbiamo coinvolto una traduttrice live per la traduzione del film in lingua italiana.

Nonostante il nostro impegno, c’è da dire che la quinta edizione è caratterizzata da una serie di difficoltà economiche legata al mancato sostegno delle pubbliche Amministrazioni, a partire dal Comune di Nuoro che non ha mai contribuito alla crescita degli eventi.

 

SESTA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

E’ il 29 ottobre del 2010 quando il direttivo riprende la sfida organizzando la VI edizione della Rassegna, stavolta improntata su collaborazioni e scambi con altri festival nazionali.

Janas collabora con l’Amarcord film Festival di Rimini ed il Movieclub di Palestrina (Roma).

A loro saranno dedicate le giornate di apertura e di chiusura della Rassegna, con una proposta di Film vincitori di premi nazionali ed internazionali. Mentre il secondo giorno è dedicato alle produzioni di Cinema Indipendente Sardo

Dalla nostra parte l’immancabile sostegno della Biblioteca Satta, che ha messo a disposizione gli spazi interni dell’ Auditorium. Per mancanza di fondi avevamo deciso di slittare la rassegna al mese di ottobre, optando per la proiezione al chiuso. L’itineranza si è sviluppata nel corso dell’anno successivo, a seconda delle adesioni dei singoli comuni del circondario.

 

SETTIMA  EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

E’ il 16 settembre del 2011 quando per la VII edizione si aprono le fila della rassegna del Cinema Indipendente Sardo. Per questa occasione la kermesse parte con un’originale proiezione fotografica dedicata alle Dive e Divi del Cinema Italiano degli anni 50 e 60. Le serate organizzate per temi: Dall’isola e dintorni (in collaborazione con il Sardinia Film Festival), il Cinema d’Animazione (in collaborazione con il Cartoon Club Festival internazionale del Fumetto), Corti Nazionali (in collaborazione con il Movieclub Film Festival di Roma Palestrina).

Forti del sostegno della Biblioteca Satta, la kermesse è stata ospitata nei meravigliosi giardini della Sezione Sarda, allestiti per l’occasione con tutto il necessario per favorire il cinema all’aperto. Un’altra edizione si conclude così, con la gratitudine del pubblico e dei giovani autori che presentano i loro film. Con la fatica d’essere riusciti anche stavolta in questa impresa e con l’arrivederci al nuovo anno.

 

OTTAVA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

E’ il 21 settembre del 2012 che ha inizio l’XVIII edizione della Rassegna del Cinema Indipendente Sardo itinerante, la cui caratteristica principale è stata la riduzione delle serate di proiezione da tre a due eventi. La crisi economica si fa sentire sempre di più, una boccata d’ossigeno seppur piccola arriva dalla Fondazione Banco di Sardegna che ci consente di coprire i costi minimi dell’organizzazione degli eventi.

Le serate organizzate per temi: “Il cinema indipendente sardo è una voce fuori dal coro” con una proposta di film in collaborazione con il Sardinia Film Festival dedicati alla Sardegna ed agli autori isolani; “il cinema per i piccini” collaborazione con il Cartoon Club Festival del Fumetto e del Cinema d’Animazione. Una bella serata per bimbi e famiglie fatta di proiezioni di cartoni animati, di “mini giurati” dediti all’elezione del miglior corto dell’estate e di pause a base di pane e nutella.

 

NONA EDIZIONE CIS (Cinema Indipendente Sardo Itinerante)

Come tutte le cose belle, anche la Rassegna del Cinema Indipendente Sardo Itinerante giunge alla sua ultima edizione. E’ il 22 agosto del 2013 ed in collaborazione con il Cartoon Club Festival del Cinema d’Animazione e del fumetto, del Sardinia Film Festival, del Cineclub Sassari e della neonata Associazione Moviementu alla quale simbolicamente consegnamo il testimone, che chiudiamo nove anni di impegno associativo rivolto alla promozione del cinema indipendente e degli autori emergenti.

Caliamo il sipario dopo un duro ma anche emozionante lavoro, una scelta silenziosa non condivisa con il pubblico che abbiamo voluto salutare con il sorriso. Per nove anni siamo stati supportati dalla gente comune, dalle famiglie, dai nostri Associati che si occupavano di tutto: dagli allestimenti alla pulizia degli spazi, dalla promozione al reperimento di piccole donazioni. A loro va il nostro sentito ringraziamento.

Insieme alla gratitudine verso Tonino Cugusi, il direttore della Biblioteca Satta di Nuoro, uno dei pochi ad aver creduto nelle strampalate idee di un gruppo di giovani. Senza di lui e senza gli operatori della Biblioteca, tutto ciò probabilmente non sarebbe stato possibile. Ricordiamo però anche il silenzio del Comune di Nuoro ed il mancato sostegno finanziario da parte delle Istituzioni che hanno preferito ignorare l’esistenza costruttiva di  uno spazio proposto dai giovani, che coinvolgeva i creativi emergenti e che si rivolgeva a tutte le età.